Banana PI/PRO: Guida all’avvio da Hard Disk

Obiettivo:

Questa guida è rivolta a chi ha un Banana Pi (funziona anche con Banana Pro) con installato Debian Jessie. Lo scopo è far bootare il BPI da SD card (fatto imprescindibile) e far in seguito avviare il sistema operativo da un dispositivo esterno, sia esso una chiavetta USB, un HDD sata o USB, un SSD. Ovviamente attaccando il disco alla porta sata si avrà una velocità maggiore che utilizzando la porta USB (2.0 sul BPI).

Questa procedura è altamente consigliata perché le schede SD, per loro natura, sono soggette a facile usura se sottoposte a frequenti scrittura e lettura dati, come, ad esempio, l’avvio del sistema operativo, l’installazione dei pacchetti e del software, la scrittura dati temporanei e quant’altro. Quindi caricare il s.o. da un altro dispositivo allungherà la vita della nostra scheda SD (oltre ad ampliare a piacimento lo spazio a disposizione).

***Continua a leggere***

GUIDA: creare penna USB con YUMI multiboot per Sistemi Operativi sotto windows – tecnodritte

INTRO:

Bene, iniziamo questa nuova esperienza da blogger con una guida interessante: come inserire su una chiavetta usb le iso avviabili dei vari OS che desideriamo (distro linux, antivirus live cd, utility varie, dvd di installazione windows, tools per i test di integrità hardware e per la sicurezza del sistema, ecc.).

NB: Questa guida è scritta per Windows (XP, Vista, 7, 8) [nel senso che si applica a windowz]

Per prima cosa ***Continua a leggere***